Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Le migrazioni sono più che spostamenti di persone da un luogo all’altro; sono legate alle trasformazioni culturali, sociali, politiche e religiose delle persone e delle nazioni, e al continuo rimodellamento delle comunità, perciò rappresentano una grande sfida per l’umanità, così come un’opportunità di rimodellarla oggi. Esse sollevano questioni di grande rilevanza per l’agenda globale, poiché riguardano i governi, le religioni in generale e la Chiesa cattolica in particolare, le comunità globali, nazionali, regionali e locali, le famiglie e innumerevoli individui.

Per affrontare responsabilmente queste sfide, le Chiese locali dei paesi di invio, di transito e di accoglienza in tutto il mondo sono chiamate a promuovere riflessioni teologiche e studi sul fenomeno, così come a consentire e incoraggiare azioni pastorali concrete. A questo scopo, un gruppo di congregazioni guidate dall’Unione Internazionale delle Superiore Generali (UISG), dall’Unione dei Superiori Generali (USG) e dallo Scalabrini International Migration Institute (SIMI) convocano un gruppo di studiosi e teologi biblici internazionali e operatori pastorali per presentare e discutere lo stato delle loro ricerche e rispondere alla realtà degli attuali movimenti migratori.Questa conferenza internazionale di 3 giorni è un’occasione importante per una riflessione aperta all’azione.

Migranti e Pellegrini, come tutti i nostri padri (1 Cr 29,15)

Nel contesto della consacrazione del primo tempio, secondo il racconto del cronista biblico, il re Davide eleva a Dio una preghiera di ringraziamento e di offerta. In questa preghiera, il re si presenta davanti a Dio come colui che riconosce la storia di migrazione dei suoi antenati in Egitto e nel deserto, la sua propria identità e l’amore di Dio per i migranti, che egli esprime: “Noi siamo migranti davanti a te e pellegrini come tutti i nostri padri!”. Essere migrante, nella prospettiva di Davide, non è solo lo status socio-politico del popolo eletto, ma una parte fondamentale della sua identità. Così, egli si riferisce alla migrazione e al pellegrinaggio come categorie teologiche, evocando la chiamata di Dio: “La terra è mia e voi siete presso di me forestieri e inquilini” (Lev 25:23). La preghiera di Davide ci fa riflettere sulla condizione di passaggio dell’esistenza umana: nessuno ha una dimora fissa sulla terra. Di conseguenza, se uno visita la sua memoria storica, troverà certamente un’esperienza di migrazione nella sua linea genealogica. Al punto che possiamo dire che questa preghiera esprime anche un appello alla solidarietà con i migranti, poiché la migrazione è una dinamica inerente alla vita umana.


L’evento sarà trasmesso in streaming sul canale: http://directitaliano.uisg.link

per maggiori informazioni: info@simieducation.org

PROGRAMMA

20 SETTEMBRE

SESSIONE D’APERTURA

(12:00-12:45 CET)

Discorso di benvenuto e preghiera di apertura

  • S.E. Card. João Braz de Aviz, Prefetto della Congregazione per gli Isti- tuti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica
  • S.E. Card. Silvano M. Tomasi, cs – Dicastero per la Pro- mozione dello Sviluppo Umano Integrale
  • P. Leonir Chiarello, cs – Superiore Generale dei Missionari Scalabriniani, Membro della Congregazione per gli Istituti di Vita Apostolica

Osservazioni programmatiche

  • P. Fabio Baggio, cs – Sottosegretario, Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero per la Promozione dello Sviluppo Umano Integrale

1a SESSIONE (PLENARIA)

Riflessione biblica (12:45-13:45 CET)

La prima sessione presenterà l’approfondimento dell’insegnamento biblico del fenomeno migratorio offerto dai seguenti esperti della materia:

Moderatrice: Elizangela Chaves Dias, mscs, Professoressa di Studi Biblici e Mobilità Umana, Pontificia Università Urbaniana, Roma, Italia

  • Nuria Calduch-Benages, Professoressa di Vecchio Testamento, Facoltà di Teologia, Pontificia Università Gregoriana, Roma, Italia
  • vănThanh Nguyễn, svd, Professore di Studi sul Nuovo Testamento e Titolare della Cattedra di Missiologia Cattolica Bishop Francis X. Ford, M.M., alla Catholic Theological Union, Chicago, USA.

13:45-14:00 Break

2a SESSIONE (PLENARIA)
Esperienze. America Nord e Sud: Attraversare le frontiere e la protezione dei diritti umani (14:00-15:00 CET)

Durante la seconda sessione saranno presentate esperienze concrete con un focus specifico sulle missioni e i progetti delle Americhe che lavorano nelle rotte migratorie e le implicazioni per le chiese locali nella difesa dei diritti dei migranti e dei rifugiati e nel loro accompagnamento.

Moderatrice: Barbara Staley, msc, Superiora generale, Mis- sionarie del Sacro Cuore

  • Pat Murphy, cs, Direttore Casa del Migrante a Tijuana, Mexico
  • Rosita Milesi, mscs, Istituto Migrazione e Diritti Umani (IMDH) Brasilia, Brasile

15:00- 15:15 Break

3a SESSIONE

Discussione in gruppo (15:15-16:15 CET)

Durante la terza sessione i partecipanti saranno divisi in gruppi, tenendo conto delle diverse lingue. All’interno di questi gruppi discuteranno sui temi discussi durante la prima sessione, condivideranno le loro esperienze attuali e le proposte per il futuro. Le proposte saranno raccolte e potranno essere utilizzate durante l’ultima sessione della conferenza per promuovere azioni concrete per il futuro.

21 SETTEMBRE

1a SESSIONE (PLENARIA)

Riflessione Teologica (12:00-13:00 CET)

La prima sessione è dedicata alla riflessione teologica sulle migrazioni con l’obiettivo di sottolineare i principi fondamentali della teologia cattolica su cui si basa la visione della Chiesa per l’accompagnamento dei migranti e dei rifugiati. Durante la prima sessione, i seguenti teologi sono invitati a parlare sul tema:

Moderatore: Gioacchino Campese, cs, Professore di Teologia pastorale della mobilità umana, Pontificia Università Urbaniana, Roma, Italia

  • Regina Polak, Professore associato di Teologia pratica, Facoltà di Teologia Cattolica, Università di Vienna, Vienna, Austria
  • Daniel Groody, csc, Professore Associato di Teologia e Affari Globali, Università di Notre Dame, Notre Dame, USA

13:00-13:15 Break

2a SESSIONE (PLENARIA)

Esperienze. Africa & Europa: Migrazione forzata e traffico di esseri umani (13:15-14:15 CET)

La seconda sessione porrà in particolare l’accento sulle orga- nizzazioni a cui partecipano i religiosi con un focus specifico sul continente africano. Le radici della migrazione in generale, e della migrazione forzata in particolare, e il traffico di esseri umani saranno al centro della discussione.

Moderatore: Michel Veuthey, Ambasciatore dello SMOM (Sovrano Militare Ordine di Malta) incaricato del monitoraggio e della lotta al traffico di persone.

  • David Holdcroft, sj, Specialista dell’educazione professionale e post-secondaria presso il Jesuit Refugee Service, Roma, Italia
  • Yvonne Clémence Bambara, rgs, Talitha Kum

14:15-14:30 Break

3a SESSIONE

Discussione in gruppo (14:30-15:30 CET)

Durante la terza sessione i partecipanti saranno divisi in gruppi, tenendo conto delle diverse lingue. All’interno di questi gruppi discuteranno sui temi discussi durante la prima sessione, condivideranno le loro esperienze attuali e le proposte per il futuro. Le proposte saranno raccolte e potranno essere utilizzate durante l’ultima sessione della conferenza per promuovere azioni concrete per il futuro.

22 SETTEMBRE

1a SESSIONE (PLENARIA)

Esperienze pastorali (12:00-13:00 CET)

La prima sessione è dedicata all’approfondimento delle azioni pastorali concrete che la Chiesa e le congregazioni religiose attuano nei paesi di origine, transito e arrivo. I seguenti esperti nel campo della teologia pastorale sono invitati a parlare sul tema:

Moderatrice: Monica Martinelli, mss, Docente di Sociologia, Facoltà di Educazione, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano, Italia

  • Cheryl Lee Chan, Consulente della Commissione Episcopale per la Pastorale dei Migranti e degli Itineranti (ECMI), Conferenza Episcopale Cattolica della Malesia, Singapore e Brunei
  • Agbonkhianmeghe Orobator, sj, Presidente della Conferenza dei Superiori Maggiori dell’Africa e Madagascar, Nairobi, Kenya

13:00-13:15 Break

2a SESSIONE (PLENARIA)

Esperienze. Asia & Oceania: Educazione e promozione della salute per migliorare l’integrazione (13:15-14:15 CET)

La seconda sessione è dedicata a un focus regionale su Asia ed Europa. In questa sessione saranno discussi in modo approfondito anche i temi legati all’educazione e all’integrazione.

Moderatrice: Carmen Elisa Bandeo, ssps, Coordinatrice del Servizio gesuita ai Rifugiati – Magistories Educational Program

  • Rafael Matas Roselló, fsc, Consigliere generale dei Fratelli delle Scuole Cristiane
  • Valdícer Civa Fachi, fms, Direttore del CMI (Collaboration for Mission International) dei Fratelli Maristi: Fratelli Project, Libano
  • Suresh Sundram, Direttore Research, Cabrini Asylum Seeker and Refugee Health Program, Melbourne, Australia

14:15-14:30 Break

3a SESSIONE

Discussione in gruppo (14:30-15:30 CET)

Durante la terza sessione i partecipanti saranno divisi in gruppi, tenendo conto delle diverse lingue. All’interno di questi gruppi discuteranno sui temi discussi durante la prima sessione, condivideranno le loro esperienze attuali e le proposte per il futuro. Le proposte saranno raccolte e potranno essere utilizzate durante l’ultima sessione della conferenza per promuovere azioni concrete per il futuro.

OSSERVAZIONI CONCLUSIVE (PLENARIA)

(15:30-16:15 CET)

Presidente: Aldo Skoda, cs – Direttore SIMI

Jolanta Kafka, rmi – Presidente, UISG
Arturo Sosa, sj – Presidente, USG